Fondo San.Arti.

Il Fondo SAN.ARTI. nasce per garantire una importante protezione socio-sanitaria integrativa rispetto a quella fornita dal Servizio Sanitario Nazionale, oltre a costituire un utile vantaggio economico per le famiglie: con l’iscrizione al Fondo si potrà, infatti, ottenere in corso d’anno il rimborso integrale dei ticket del Servizio Sanitario Nazionale, utilizzare la rete delle strutture private convenzionate con il Fondo per effettuare visite specialistiche ed esami evitando le lunghe liste di attesa del sistema pubblico , con una spesa di poche decine di euro.

  • San.Arti. è il Fondo di assistenza Sanitaria Integrativa per i lavoratori dell’artigianato, costituito il 13 Luglio 2012,  in attuazione dell’accordo interconfederale del 21 settembre 2010 e dei contratti collettivi nazionali di lavoro.
  • A decorrere dal mese di febbraio 2013, le Aziende che applicano i contratti sopra citati sono tenute al versamento della contribuzione fissato in euro 10,42 per ciascun mese. 
Poiché le prestazioni erogate dal Fondo Sanitario “costituiscono un diritto soggettivo di matrice contrattuale dei lavoratori”, le aziende che omettano il versamento sono tenute a versare ai lavoratori l’“Elemento Aggiuntivo della Retribuzione” (E.A.R.), pari a 25 euro lordi mensili per tredici mensilità, previsto dagli articoli che nei contratti collettivi artigiani sono rubricati “Diritto alle prestazioni della bilateralità”.

Le medesime aziende sono altresì responsabili verso i lavoratori non iscritti della perdita delle relative prestazioni sanitarie, fatto salvo il risarcimento del maggior danno subito.

Nessun versamento è dovuto, invece, nelle seguenti situazioni:

  • lavoratori con contratto di lavoro a chiamata che, nel mese di riferimento per i versamenti, non abbiano prestato la loro opera e per i quali non sia prevista l’indennità di disponibilità;
  • lavoratori a domicilio relativamente ai mesi nei quali non vi sono commesse;
  • lavoratori con contratti a termine instaurati per durate inferiori ai 12 mesi e successivamente prorogati o rinnovati fino a superare la soglia dei 12 mesi.

Inoltre, l'accordo Interconfederale delle Parti Sociali del 25 ottobre 2013 e il C.d.A. del Fondo del 29 aprile 2014 hanno stabilito l'estensione della platea dei beneficiari delle prestazioni sanitarie del Fondo San.Arti. anche ai titolari di imprese artigiane, ai soci, ai collaboratori, ai lavoratori autonomi e loro familiari.

PRESTAZIONE EROGATE A FAVORE DEGLI ARTIGIANI

Il Fondo SAN.ARTI. fornisce Assistenza Sanitaria coprendo una vasta area di competenze mediche, occupandosi della prevenzione sanitaria fino all’operatività; per i titolari, i soci, i collaboratori e i lavoratori autonomi ed inoltre possono essere estese anche ai propri familiari iscrivendo anch'essi al Fondo, potendo usufruire così delle seguenti Prestazioni sanitarie:

  • A sostegno economico delle imprenditrici in gravidanza il fondo fornirà per il 3°, 4°, 5°, 6° e 7° mese di gestazione un CONTRIBUTO DI 1000 EURO AL MESE e per il periodo dell’allattamento un CONTRIBUTO DI 400 EURO AL MESE per 6 mesi (superato il periodo di carenza pari ad un anno dalla data di entrata in copertura), a riconoscimento dell’impossibilità di lavorare appieno in tale stato fisico e a tutela della serenità necessaria durante la gravidanza, oltre al rimborso delle visite, ecografie ed analisi e l’indennità per il ricovero in occasione del parto.
  • Per la correzione di malformazioni congenite, riscontrate entro il primo anno di vita, il Fondo copre: interventi, visite ed accertamenti pre- e post-intervento nonché spese di vitto e alloggio dell’accompagnatore per il periodo di ricovero effettuati entro i primi 3 anni di vita del bambino.
  • Tra quelli in copertura, verranno corrisposti 100 euro al giorno per un massimo di 15 giorni al fine di limitare il peso dell’impossibilità di una ripresa immediata dell’attività lavorativa e favorire il giusto percorso medico di tale ripresa.
  • Pensati per monitorare lo stato di salute e nel riconoscimento dell’importanza della prevenzione al fine del suo mantenimento in buono stato, effettuabili GRATUITAMENTE presso le nostre Strutture Convenzionate
  • Possibili con azzeramento dei tempi di attesa presso i nostri centri privati al costo di una franchigia minima o con costi sostenuti presso il SSN integralmente rimborsabili.
  • (Compresa estrazione denti) per la quale gli Iscritti hanno a disposizione fino a 2800 euro di contributo sul totale del lavoro, oltre che pagata dal Fondo l’avulsione dei denti preparatoria alle cure di Implantologia (superato il periodo di carenza pari ad un anno dalla data di entrata in copertura)
  • Con estensione della copertura sanitaria fino ai 60 giorni prima e dopo l’intervento per: visite ed accertamenti, assistenza infermieristica, cure riabilitative, trasporto sanitario e rimborso farmaci oltre alle spese legate all’eventuale accompagnatore; nei casi di trapianto sono compresi i costi legati al donatore, per interventi effettuati nelle nostre Strutture Convenzionate. Indennità di ricovero per grandi interventi chirurgici effettuati presso strutture del SSN
  • Causata da infortunio sul lavoro o da gravi patologie previste dal Piano sanitario, con a disposizione una somma UNA TANTUM di € 10.000,00 per le spese sanitarie e/o erogazione di servizi di assistenza (superato il periodo di carenza pari ad un anno dalla data di entrata in copertura).
  • - Ticket per diagnostica e pronto soccorso
    - Consulenza Medico Farmaceutica (Gratuita)

PRESTAZIONE EROGATE A FAVORE DEI LAVORATORI

Per i lavoratori la copertura del Fondo SAN.ARTI. è rivolta:
  • ai lavoratori a tempo indeterminato e agli apprendisti
  • ai lavoratori a tempo indeterminato, agli apprendisti ed ai titolari di contratto a termine della durata di almeno ai 12 mesi
La copertura è operante in caso di malattia e in caso di infortunio avvenuto durante l'operatività del contratto per le spese sostenute dall'Iscritto per:
  • ricovero in Istituto di cura per grande intervento chirurgico (come da elenco allegato);
  • prestazioni di alta specializzazione (diagnostica e terapia);
  • visite specialistiche;
  • ticket per accertamenti diagnostici e pronto soccorso;
  • pacchetto maternità;
  • prestazioni odontoiatriche particolari;
  • implantologia;
  • avulsioni (solo se rese necessarie da prestazioni di implantologia)
  • prestazioni diagnostiche particolari;
  • grave inabilità determinata da infortunio sul lavoro oppure da gravi patologie;
  • piani assistenziali per non autosufficienze;
  • sindrome metabolica;
  • servizi di consulenza;

Per maggiori informazioni

Per conoscere nel dettaglio le strutture convenzionate, i benefici legati all’iscrizione al Fondo e le modalità di adesione, potete rivolgervi alla sede provinciale di Enna dell’Associazione Artigiani Confartigianato Imprese - Enna, via Borremans 53/F, Enna, 0935/531905.

Responsabile Servizio: Dott.ssa Angela Maccarrone

Ultime Notizie

Convenzioni

Contattaci

Dove Siamo